Vs. Testimonianze   ->  Testimonianza N° 23 
27/06/2013  

Quando si parla di Medjugorje la prima cosa che viene in mente è la Madonna..

 
Quando si parla di Medjugorje la prima cosa che viene in mente è la Madonna e le sue apparizioni.

Forse spinta dalla curiosità, forse chiamata a rispondere ad un appello, mi sono ritrovata a pensare spesso alla possibilità di andare in quella Terra Santa di cui sentivo tanto parlare. In verità non ne’ sapevo molto..direi quasi nulla, e oggi credo che questo sia stato un fatto positivo per vivere in pieno il mio pellegrinaggio.

Sono partita senza alcuna aspettativa, senza pretendere nulla, munita di radio-cuffie per ascoltare la musica e libri nel caso in cui mi fossi annoiata a sentire tutti quei Rosari sul pullman..(oggi posso dire che nessuna di queste cose mi è servita…solo le cuffie per la traduzione della Messa)..la verità e’ che già dal viaggio di andata sentivo in me cambiare qualcosa.

Ero rammaricata di aver dimenticato a casa il Rosario, per cui seguivo gli altri nella preghiera, ma senza avere la mano della Madonna che prendeva la mia. Appena arrivata a Medjugorje, non so perché, ma la prima cosa che ho fatto è stata inginocchiarmi ai piedi della Madonna davanti alla Chiesa e ringraziarla per avermi chiamata a sé. Poi sono andata a comprare un rosario dal quale oggi non mi separo più e che mi accompagna nella mia vita soprattutto nei momenti di malinconia e smarrimento.

Si perché da quando sono tornata  sento la mancanza della “mia casa”, si proprio la mia casa…perché quella dove normalmente vivo non la sento più mia. Nel mio pellegrinaggio il Signore il primo dono che mi ha fatto è stato Rino Longo. Lui è stato il mio pastore e la mia guida, è solo grazie a lui se ho incontrato sul mio cammino l’ amore più grande che si possa immaginare: l’ Amore di Dio.

Questo amore non è paragonabile a nulla di esistente sul nostro pianeta, ti annienta, ti lascia inerme e adorante, ti “spacca” il cuore per la sua forza…ti sembra che il tuo piccolo cuore non sia sufficiente a contenerlo.. e provi dolore per quanto pulsa forte..lo senti gonfio e traboccante di una gioia immensa..tale che anche la parola stessa è riduttiva.

Non esiste sulla terra e nella nostra conoscenza una parola in grado di sintetizzare e concentrare la forza di questo sentimento. Io ho chiesto a Dio di prendere per sempre il Primo Posto nel mio cuore e di non lasciarmi mai più. E non c’è patto più forte che si possa stringere, non esiste cosa più bella e assoluta. Grazie Dio per Rino, Grazie per il mio Cuore nuovo, Grazie per il tuo amore, Grazie per gli amici che mi hai fatto incontrare, Grazie Madonnina per avermi chiamata e svegliata dal sonno in cui vivevo da sempre.

Andate a Medjugorje con il cuore aperto, Dio sa di cosa ognuno di noi ha bisogno!!!
Giusy Messina.



 

 
Vuoi pubblicare la Tua Testimonianza ?

 - Allega un Tuo scritto  (es. Word - Writer - Notes - pdf  etc.).

 - Puoi allegare anche una foto o tua o che marchi meglio il significato della testimonianza.

Inviaci il tutto dalla  pagina dei contatti

 

 

sabato 21 ottobre 2017  
 
Messaggi della Madonna

Messaggio del 25 maggio 2016

Cari figli! La mia presenza è un dono di Dio per tutti voi ed un'esortazione alla conversione. Satana è forte e desidera mettere nei vostri cuori e nei vostri pensieri disordine ed inquietudine. Perciò, voi figlioli pregate affinché lo Spirito Santo vi guidi sulla via retta della gioia e della pace. Io sono con voi ed intercedo presso mio Figlio per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata

Messaggio a Mirjana del 2 Aprile 2015

“Cari figli ho scelto voi, apostoli miei, perché tutti portate dentro di voi qualcosa di bello. Voi potete aiutarmi affinché l’amore per cui mio Figlio è morto, ma poi anche risorto, vinca nuovamente. Perciò vi invito, apostoli miei, a cercare di vedere in ogni creatura di Dio, in tutti i miei figli, qualcosa di buono e a cercare di comprenderli. Figli miei, tutti voi siete fratelli e sorelle per mezzo del medesimo Spirito Santo. Voi, ricolmi d’amore verso mio Figlio, potete raccontare a tutti coloro che non hanno conosciuto questo amore ciò che voi conoscete. Voi avete conosciuto l’amore di mio Figlio, avete compreso la sua risurrezione, voi volgete con gioia gli occhi verso di lui. Il mio desiderio materno è che tutti i miei figli siano uniti nell’amore verso Gesù. Perciò vi invito, apostoli miei, a vivere con gioia l’Eucaristia perché, nell’Eucaristia, mio Figlio si dona a voi sempre di nuovo e, col suo esempio, vi mostra l’amore e il sacrificio verso il prossimo. Vi ringrazio”.

Ecco il testo del messaggio del 18 marzo 2015 alla veggente Mirja

Cari figli! Vi prego con tutto il mio cuore, vi prego purificate i vostri cuori dal peccato e rivolgeteli in alto verso Dio e verso la vita eterna. Vi prego vegliate e siate aperti alla verità. Non permettete che tutte le cose di questa terra vi allontanino dalla conoscenza della vera soddisfazione che si trova nell’unione con il mio Figlio. Io vi guido sul cammino della vera sapienza perché soltanto con la vera sapienza potete conoscere la vera pace ed il vero bene. Non perdete il tempo chiedendo i segni al Padre Celeste perché il segno più grande ve l’ha già dato, ed è il mio Figlio. Perciò, figli miei, pregate affinché lo Spirito Santo possa introdurvi nella verità, aiutarvi a conoscerla e perché attraverso questa conoscenza della verità, possiate essere una cosa sola con il Padre Celeste e con il mio Figlio. Questa è la conoscenza che dona la felicità sulla terra ed apre la porta della vita eterna e dell’amore immenso. Vi ringrazio.
Messaggio per Te >>
Stampa Ultimi 3 >>
Tutti i Messaggi >>
 
 
   Aggiungi ai preferiti
 
   Fai conoscere il sito
 
   NewsLetter
 
   Feed RSS